Archivi tag: donato sansone

After the italian manner (Alla maniera italiana). Lo stile italiano in Europa fra ‘600 e ‘700

Alessandro Carmignani – controtenore;
Donato Sansone – flauto dolce
Daniele Boccaccio – organo e cembalo

G. Frescobaldi (1583 – 1643)
Canzon detta La Bernardina

C. Monteverdi (1567 – 1643)
Lidia spina del mio core (da “Scherzi musicali”)

G. F. Händel (1685 – 1759)
Sonata per flauto dolce e basso continuo HWV 369
Larghetto – Allegro – Alla siciliana – Allegro

A. Vivaldi (1678 – 1741)
Concerto in sol maggiore n. 3 op. 8 (da “L’estro armonico”)
Allegro – Largo – Allegro
(trascrizione in Fa maggiore per organo di J.S. Bach, BWV 978)

Intermezzo: The bird fancyer’s delight (1717)**

A. Vivaldi (1678 – 1741)
Concerto in la minore n. 8 op. 3 (da “L’estro armonico”)
Allegro – Adagio – Allegro
(trascrizione per organo di J.S. Bach, BWV 593)*

J. Greber (inizio XVIII sec.)
Cantata “Fuori di sua Capanna”

A. Vivaldi (1678 – 1741)
Cantata “All’ombra di sospetto” RV 687

*organo solo – **flauto solo

After the italian manner (Alla maniera italiana). Lo stile italiano in Europa fra ‘600 e ‘700 – 26 ottobre

Nell’ Auditorium del Conservatorio “Vivaldi” mercoledì 26 alle ore 17 si conclude la XXXVII Stagione Internazionale di concerti d’organo, con un appuntamento di altissimo livello ed anche di grande “appeal” per l’insolito organico: si esibiranno il controtenore Alessandro Carmignani,  Donato Sansone al flauto dolce e Daniele Boccaccio all’organo ed al cembalo, gli ultimi due docenti al conservatorio cittadino.

La collaborazione con il Vivaldi è ormai una delle tradizioni consolidate ed anche un elemento di prestigio per la nostra Rassegna . Non tutti gli anni possiamo allestire un concerto mettendo insieme l’Orchestra del Conservatorio ed uno dei nostri neodiplomati o laureati, per ovvi e comprensibili motivi. Ma il Conservatorio offre comunque infinite possibilità di scelta, dai bravissimi colleghi solisti alle formazioni più varie,  classiche ed anche insolite, attingendo quando necessario a musicisti esterni con i quali i docenti suonano abitualmente.

Nell’ accomiatarci in attesa del nuovo anno è assai sentito il ringraziamento che porgiamo a tutti voi che ci avete seguito ed incoraggiato, alle Fondazioni che ci sostengono, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, CRAL e SociAl, come pure a tutti i Parroci, ai Sindaci ed a tutti i diversi Enti che hanno ospitato i nostri appuntamenti o che in forme diverse hanno voluto collaborare con noi.

Continua la lettura di After the italian manner (Alla maniera italiana). Lo stile italiano in Europa fra ‘600 e ‘700 – 26 ottobre