Archivi tag: messe cum organo

Messe cum Organo a Novi Ligure

Messe cum Organo a Novi Ligure

Messe cum Organo a Novi Ligure

Ultimo appuntamento con le messe “cum Organo”, rassegna organizzata dagli Amici dell’Organo con il sostegno della Fondazione CRAL.
Sabato 25 giugno alle 18 nella Basilica della Maddalena a Novi Ligure l’organista Fabrizio Miglietta  farà ascoltare un programma molto accattivante costituito tutto di brani di G. F.  Haendel

Ingresso: G.F. Händel (1685 – 1759): Larghetto in FA Maggiore (trascrizione dalla
Sonata per flauto Hwv 293)
Offertorio: G.F. Händel : Andante in SOL Maggiore
Communio: G.F. Händel: Sarabanda in SIb Maggiore (dalla Suite Hwv 440)
Uscita: G.F. Händel: Corteggio in DO Maggiore (trascrizione dalla Cantata Hwv 99)

Domenica 26 giugno verrà invece recuperata la Messa che il 5 giugno scorso non aveva potuto essere realizzata per cause di forza maggiore.
Il Maestro ANDREA VERRANDO,organista titolare dell’organo “Carrara” della Cattedrale di Ventimiglia nonché neolaureato del Conservatorio di Alessandria proporrà invece brani di  J. S. Bach (1685 – 1750) – Preludium in a BWV 543,  D. Bedard (1950) – Meditation sur “Salve Regina”,  D. Buxtehude (1637 – 1707) – Corale “Komm, heiliger Geist, Herre Gott” BuxVW 199 e di : C. M.Widor (1844 – 1937): Toccata in Fa.

Messe cum Organo a Valenza ed Alessandria

Messe cum Organo a Valenza ed Alessandria

Si concludono con il mese di giugno le messe “cum Organo”organizzate nell’ambito della rassegna “La Musica e il Sacro”. Sabato 4 giugno alle 18.30  LETIZIA ROMITI all’organo Serassi del Duomo di Valenza farà ascoltare una scelta di brani di autori diversi tutti basati sul tema della Pentecoste:  “Komm Heiliger Geist” Bwv 651a di  J.S. Bach (1685 – 1750),   “Komm, Heiliger Geist” di J. Pachelbel (1653 – 1706), Hymnus “Veni Creator Spiritus” di  G. Cavazzoni (ca. 1525 – post 1577) e per finire l’ Improvisation “Feria Pentecostes” di  C. Saint-Saens (1835 – 1921).

Domenica 5 giugno nella chiesa del Carmine ad Alessandria  ANDREA VERRANDO, organista titolare dell’organo “Carrara” della Cattedrale di Ventimiglia nonché neolaureato del Conservatorio di Alessandria proporrà invece brani di  J. S. Bach (1685 – 1750) – Preludium in a BWV 543,  D. Bedard (1950) – Meditation sur “Salve Regina”,  D. Buxtehude (1637 – 1707) – Corale “Komm, heiliger Geist, Herre Gott” BuxVW 199 e di : C. M.Widor (1844 – 1937): Toccata in Fa.

La rassegna è stata allestita dagli Amici dell’Organo con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

L’iniziativa si avvale dell’organizzazione degli Amici dell’Organo e del sostegno della Fondazione CRAL.

La Musica e il Sacro 2022 – concerto del 28 maggio 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerto del 28 maggio 2022

La Musica e il Sacro 2022 - concerto del 28 maggio 2022

 

Nel corso della rassegna “La musica e il Sacro ” organizzata dagli Amici dell’Organo al fine di portare buona musica all’interno della liturgia, sabato 28 maggio alle ore 18  ANTONIO POLSELLI proporrà all’ organo “Poncini” del 1742 della Basilica della Maddalena a Novi Ligure un interessante programma ben tagliato sulle caratteristiche foniche dello strumento, uno dei più antichi e ragguardevoli dell’intera provincia.

All’ Introito verrà eseguito un Corale di Severus Gastorius (1647 – 1682  cui seguiranno un  Verso di A. Raison (1650 – 1719), l’Elevazione in Fa di D. Zipoli (1688 – 1726) ed una Toccata di G. Frescobaldi (1583 – 1643).

L’iniziativa si avvale dell’organizzazione degli Amici dell’Organo e del sostegno della Fondazione CRAL.

La Musica e il Sacro 2022 – concerto dell’8 maggio 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerto dell’8 maggio 2022

La Messa “cum Organo” di sabato 7 maggio nel Duomo di Valenza, causa un impegno della chiesa, è spostata al giorno successivo, domenica 8, sempre alle 18.30.

Il giovane organista EMANUELE COLOSETTI, prossimo laureando in organo presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria, proporrà un interessante e ben calibrato programma che metterà sicuramente in luce le grandi possibilità timbriche del famoso organo “Serassi” di Valenza, uno dei più grandi strumenti del XIX secolo della provincia ed il secondo, in ordine di tempo, ad essere stato restaurato secondo criteri filologici già nel 1978.

Il programma che si potrà ascoltare nel dettaglio è il seguente:

L.J.A. Lefébure-Wely (1817 – 1869) : “Prélude”, da l”’Organiste Moderne”,
D. Zipoli (1688 – 1726): Sarabanda (dalla Suite in sol minore),
C. Franck (1822 – 1890): Andantino en Lab majeur,
Padre D. da Bergamo (1791 – 1863): Versetto in Sib con armonia di trombe alla tirolese.

Quest’ultimo brano impiegherà le particolarissime “Trombe a squillo”, registro tipico dei Serassi con le canne collocate nel parapetto della cantoria.

Classe 1995, Emanuele Colosetti si appassiona alla musica classica sin da bambino, approfondendo l’ascolto del repertorio classico più importante. All’età di 8 anni inizia i primi studi musicali come percussionista alla Scuola di Musica cittadina inserendosi nelle attività musicali della Banda Musicale Giovanile di Mede, la “Junior Band”, diretta dal M° Luca Fogarolo. Con l’inizio delle scuole superiori inizia a frequentare l’Istituto di Musica “A. Soliva” di Casale Monferrato iscrivendosi alla classe di pianoforte del M° Matteo Corda e successivamente del M° Mirco Cislaghi, partecipando alle attività didattiche del Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Contemporaneamente intraprende il servizio di organista titolare della Chiesa dei SS. Marziano e Martino in Mede (PV), ruolo che investe tuttora. Diplomatosi al Liceo Tecnologico, nell’ottobre del 2015 incomincia un’esperienza lavorativa come apprendista organaro presso la “Ditta G. Tamburini” in Crema, iscrivendosi l’anno dopo alla “Scuola di Restauro e Costruzione degli organi a canne” con sede a Crema e Cremona, esperienza che lo perfezionerà nella costruzione degli organi, attività che lo vede impegnato tuttora. Nell’aprile del 2017 inaugura a Mede (PV) il suo primo organo, arrivando sulle pagine dell’informazione nazionale. Si dedica con passione ad un lavoro di divulgazione dell’Arte Organaria nelle scuole e nel frattempo si perfeziona nello studio dell’organo, delle prassi esecutive e delle tecniche di armonia. Attualmente è studente al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria nel Triennio della Classe di Organo e Composizione Organistica del M° Daniele Boccaccio. Dal Gennaio 2021 è organista titolare e direttore di coro presso il Santuario della Madonna della Bozzola di Garlasco (PV), sul pregevole organo costruito da V. Mascioni del 1939 (II/P, 31).

L’iniziativa si avvale dell’organizzazione degli Amici dell’Organo e del sostegno della Fondazione CRAL.

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 30 aprile e del 1 maggio 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 30 aprile e del 1 maggio 2022

Proseguono in città e provincia le messe “cum Organo”.

Sabato 30 aprile alle 18 nell’Oratorio della Maddalena a Novi Ligure il maestro ANDREA VERRANDO, neolaureato del Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria, eseguirà all’interno della Messa la  Toccata del secondo tono di B. Pasquini (1637 – 1710), la Toccata per l’Elevazione di  G. Frescobaldi (1583 – 1643), l’ Elevazione di Anonimo (XVIII secolo) e la  Fuga in C BuxVW 174 di D. Buxtehude (1637 – 1707).

E’ un’occasione per ascoltare le sonorità del prezioso strumento dell’Oratorio, costruito da Bernardo Poncini di Parma nel 1742, unica opera di questo famoso organaro nella provincia di Alessandria.

Il giorno seguente, domenica 1 maggio sempre alle 18,  FABRIZIO MIGLIETTA suonerà per la liturgia del giorno nella chiesa del Carmine di Alessandria, al grande organo Lingiardi- Marin, brani di G.F. Händel (Introduzione in SIb Maggiore ), J.S Bach ( Corale in Re Maggiore trascritto dalla “Passione secondo Giovanni”), C. Franck ( Andantino in Lab maggiore) e di C. Rinck ( Sortie in RE Maggiore ).

L’iniziativa si avvale dell’organizzazione degli Amici dell’Organo e del sostegno della Fondazione CRAL.

 

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 2 e 3 aprile 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 2 e 3 aprile 2022

La Musica e il Sacro 2022 - concerti del 2 e 3 aprile 2022 La Musica e il Sacro 2022 - concerti del 2 e 3 aprile 2022

Proseguono in città e provincia le messe “cum Organo”. Sabato 2 aprile nel Duomo di Valenza alle ore 18.30 FABRIZIO MIGLIETTA all’organo “Serassi” suonerà all’interno della liturgia brani di  J.S. Bach ( Preludio in mi minore Bwv 555, Preludio in re minore Bwv 539  e Fuga in mi minore Bwv 555) e di C. Rinck (Elévation in re minore).

Invece domenica 3 aprile ad ALESSANDRIA, nella chiesa del CARMINE alle 18  ANTONIO POLSELLI all’ organo “Lingiardi-Marin” proporrà di D. Zipoli (1688 – 1726):il Versetto primo in Mi, di  A. Raison (1650 – 1719) il Verso in La, ” Comunione” di  L. Sguazzotti (1910 – 1986): e la ” Toccata avanti la Messa della Domenica” di G.Frescobaldi (1583 – 1643).

L’iniziativa si avvale dell’organizzazione degli Amici dell’Organo e del sostegno della Fondazione CRAL.

 

La Musica e il Sacro 2022 – concerto del 26 marzo 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerto del 26 marzo 2022

La Musica e il Sacro 2022 - concerto del 26 marzo 2022

Ripartono le tradizionali messe “cum organo”, appendice invernale della Stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria, che lo scorso anno erano state sospese a causa dell’emergenza sanitaria.
Dopo gli eventi a Valenza e ad Alessandria  gli appuntamenti inizieranno anche a Novi Ligure nell’Oratorio della Maddalena. Sabato 26 marzo 2022 alle 17.30  il giovane organista Giovanni GOGGI, attualmente allievo del Conservatorio di Milano, farà ascoltare durante la liturgia brani di Frescobaldi, Zipoli e J. Walther.
Giovanni Goggi è nato a Garbagnate Milanese il 17/05/2001. Ha iniziato gli studi musicali con il M° Enzo Consogno che lo ha avvicinato all’organo. E’ stato allievo nella classe di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio di Alessandria prima con la M° Letizia Romiti e poi con il M° Daniele Boccaccio. Attualmente è allievo di Organo nella classe del M° Giovanni Mazza al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Frequenta inoltre la facoltà di Medicina e Chirurgia in lingua inglese a Pavia ed è alunno del Collegio Ghislieri.
L’organo della Basilica della Maddalena è uno dei più antichi dell’intera provincia di Alessandria. Costruito nel 1742 dall’ organaro Poncini di Parma ha una  tastiera di 45 tasti  con prima ottava corta e la pedaliera a leggio pure con con prima ottava corta.
L’Associazione Amici dell’ Organo ringrazia tutti gli Enti sostenitori, in particolare per questo evento la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

 

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 5 e 6 marzo 2022

La Musica e il Sacro 2022 – concerti del 5 e 6 marzo 2022

La Musica e il Sacro 2012 - concerti del 5 e 6 marzo 2022 La Musica e il Sacro 2012 - concerti del 5 e 6 marzo 2022

Ripartono le tradizionali messe “cum Organo”, appendice invernale della Stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria, che lo scorso anno erano state sospese a causa dell’emergenza sanitaria. Si svolgeranno da marzo a giugno ad Alessandria nella chiesa del Carmine, a Novi Ligure nell’Oratorio della Maddalena e, new entry del 2022, anche nel Duomo di Valenza. Proprio in questa sede sabato 5 marzo nel corso della messa prefestiva delle ore 18.30 ci sarà il primo appuntamento affidato all’organista Andrea Verrando, titolare dell’organo della Cattedrale di Ventimiglia e laureando in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria, che esguirà musiche di Bach, Stanley, Zipoli e Petrali.
Seguirà domenica 6 alle 18 nella chiesa cittadina del Carmine in via dei Guasco il duo formato da Giusy Polito al flauto e da Daniela Scavio all’organo. Le due musiciste animeranno la liturgia con brani di J.J. Quantz, A. Guilmant, A. Vivaldi e Leopold Mozart.
A Novi Ligure gli appuntamenti cominceranno invece sabato 26 marzo con il giovane organista Giovanni Goggi allievo del Conservatorio di Milano.
Gli Amici dell’Organo ringraziano sentitamente tutti gli Enti sostenitori come pure i parroci ed i priori che hanno voluto dare seguito all’iniziativa, in particolare don Mauro Bruscaini che ha voluto portare avanti l’opera dei predecessori nella chiesa del Carmine ad Alessandria.